14-03-2020 Sabato Giornata Italiana della Pizza fatta in casa

In un momento delicato, in cui le famiglie sono strette intorno al proprio focolaio domestico, hanno cercato di vivere a casa, tra i propri forni e fornelli la routine di ogni sabato, Mangiare la Pizza! Quel sabato che le padrone di casa assaporano come un momento di relax perchè non  devono cucinare per i cari, quel sabato che aspettano gli adolescenti perchè si va in pizzeria a mangiare  con i coetanei . 

La pizza è amore, è aggregazione lo diceva anche Dean Martin in un film: “Quando la luna ti fa spalancare gli occhi come una grande pizza….è amore”.

Ieri avevamo chiesto a tutti i pizzaioli di postare foto delle loro pizze fatte in casa per attenuare il momento di sconforto e farli sentire vicini alle loro attività e ai loro gesti quotidiani.

Nei social un po’ tutti da giorni esponevano foto di pietanze varie, ma il sabato ha messo tutti d’ accordo, è risultato l’ unico giorno in cui le pagine facebook e di instagram sono state inondate di pizze. In italia il sabato sera la pizza è un must!

Un utente in provincia di Napoli ha creato un gruppo chiamato: Restiamo a casa insieme #andrà tutto bene ed ha pubblicato un post nel gruppo ieri alle ore 13:00

casa

Ebbene il post ha ricevuto centinaia di like e tutti nella serata hanno aggiunto nei commenti, le foto delle  pizze elaborate a casa, qualcuno in senso di vero patriottismo ha anche creato una pizza con la scritta W l’ ITALIA, rispettando i colori della nazione, mentre anche le campane delle chiese suonavano l’ inno nazionale tutti gli italiani a casa si sono ritrovati in un piatto d’ eccellenza mondiale.

Alle 21: 25 Carmine, amministratore gruppo scrive commosso: ❤❤Oggi sabato 14 marzo resterà il giorno della “pizza” fatta in casa”, ma non un giorno qualunque, un giorno in cui eravamo tutti chiusi in casa, ma noi napoletani non ci siamo sentiti soli, eravamo tutti insieme, uniti. Lo ricorderemo per sempre. La legge ci nega la pizza a casa e noi la facciamo con le nostre mani. Per qualche ora abbiamo dimenticato tutto, abbiamo sentito il telegiornale con una testa diversa, eravamo impegnati a mangiare le nostre umili pizze e a vedere le pizze degli altri. Mi sono commosso, davvero, mi sono sono sentito felice di essere napoletano e se potessi rinascere, sceglierei di essere napoletano all’infinito. Tutte le nostre pizze erano belle, tutte…ma di tutte quante ho scelto per questo post, quella che ci rappresenta tutti, perché prima di essere napoletani, siamo “italiani” senza distinzioni. Abbiamo capito che l’Italia è un paese solo, possiamo contare solo sulle nostre eccellenze e sul nostro grande cuore. Da soli ce la faremo!!! W l’Italia #restiamouniti #restiamoancoraacasa #andràtuttobene ❤

Alle 22:52 il primo cittadino di Striano, Antonio Del Giudice,  ha postato le foto delle sue pizze fatte in casa, dopo aver lanciato in diretta dal comune, il suo ennesimo appello a restare a casa per sconfiggere la circolazione del virus e invitato i suoi cittadini a cimentarsi nella preparazione di pizze, vista l’ impossibilità di acquisto nelle pizzerie del territorio, il sindaco ha espresso anche la sua vicinanza ai titolare di queste attività purtroppo chiuse.

sindaco

Ai nostri pizzaioli italiani membri e non membri dell’ Associazione Mani d’ Oro diciamo di essere fieri del lavoro che svolgono, il loro contributo manca nelle case, manca nel quotidiano collettivo, presto questo momento passerà e lo ricorderemo per costruire insieme una categoria più forte, con maggiori diritti ed affermazione, faremo in modo che sia dichiarato ufficialmente il SABATO la giornata della Pizza Italiana

 

 

 

Leave a reply

Copyright © Associazione Mani D'oro 2021