Ristorante pizzeria Lago Pineta ad Antrona Schieranco

Ristorante Pizzeria Lago Pineta LOc. Lago di Antrona n. 25 – Antrona Schieranco – telef. 0324/51808- 339.4300523 – info@lagopineta.com – web http://www.lagopineta.com – Apertura Stagionale: maggio- ottobre dalle 7.30 alle 2.00

chalet bar esterno

Oggi ci sembra di essere sospesi nel vuoto, siamo nel comune di Antrona Schieranco, dove sorge l’omonino lago d’Antrona, circondati da luoghi incontaminati, paesaggi selvaggi, quasi fermi nel tempo, è proprio in questa cartolina surreale che si è sviluppato un progetto coltivato ed ampliato pian piano nel tempo da un imprenditore del posto, Walter Zana.

Walter è un uomo forte e determinato che in 4 anni ha rivoluzionato cio’ che era un semplice luogo di ristoro in un ristorante – pizzeria in cui la scelta delle materie prime è al primo posto, dedicandosi anima e corpo per 6 mesi l’anno all’attività creata, senza sosta tra pranzo e cena, senza riposo settimanale, sempre in prima linea ad aiutare il suo team di oltre 20 dipendenti, per riuscire a soddisfare in giornate di piena anche 500 coperti tra pranzo e cena!

bancone interno bar e birre

Posto all’ ingresso, il bancone delle birre spillate ci ricorda la tradizione bavarese, stile in cui ritroviamo forte il richiamo alla nostra location

patio esterno

Il locale offre posti interni dove poter stare caldi nelle serate piu’ fredde, anche se estive, arredato in legno di pino come da tradizione di montagna e posti in patio semi coperti

sedute esterne

Numerosi sono, in ampio spazio circostante, tavoli posti sotto ombrelloni bianchi, arredi leggeri, confortevoli e moderni posti sul prato sotto alberi secolari, al fresco della vegetazione

Ben organizzato e caratteristico anche lo chalet in legno, esterno alla struttura, funzionante in prima mattina per il servizio bar e prima colazione, durante le ore successive per alleggerire il lavoro di spillatura delle birre a supporto del bancone posto all’ interno.

antipasto di salumi

L’ aria di montagna stimola l’appetito e noi siamo colti da una fame vorace, dunque i piatti di antipasto si susseguono numerosi, molta attenzione è data alla scelta dei salumi selezionati da Walter per l’ approvviggionamento, quali: bresaola di mucca locale, crudi di prima qualità scelti tra produttori locali e di Parma, cecina de leon spagnola, formaggi come: cheggio della valle Antrona, freschi e stagionati di Alpe Burky

tagliolini ai funghi

Un primo piatto tipico di montagna, taglioli con funghi porcini, ma attenzione che la pasta non sia acquistata, semplicemente e rigorosamente fatta in casa con uova fresche di coltivatori diretti, prodotti a km 0 seppur fatti tra curve in salita e discesa.

gnocchi di patata gialla e viola

Non poteva mancare l’assaggio di gnocchi, fatti a mano, di patata gialla e di patata viola conditi con salsa di gorgonzola, cremosi al punto giusto, uno tira l’altro fino al completo esaurimento

carne alla griglia

Per veri carnivori, è ampia la selezioni di carne piemontese e sashi finlandese con frollatura di 60 e 90 giorni

chef Dennis

Dennis, chef giovane ma determinato, competente in tutti gli aspetti della preparazione di ogni portata dall’ antipasto al dolce.

pizza “gufetto violetto”

Il reparto pizzeria è un capitolo ampio, il suo avvio è avvenuto 4 anni fa, da quel momento è stato un susseguirsi di successi anno dopo anno; guidato e consigliato, Walter ha scelto di affidare la gestione e la produzione del reparto pizzeria a Francesco Catapano, un giovane di talento, campano d’origine. Ben presto la fama della pizza napoletana cotta in forno a legna ha spinto i turisti a salire fin sulla vetta per gustare la pietanza piu’ mangiata al mondo: La Pizza! Francesco oggi ha preparato una pizza con crema di patata viola, prosciutto cotto, provola, ricotta affumicata grattuggiata. Successo dovuto ad un bravo pizzaiolo affiancato da un titolare sempre pronto a supportare con materie prime ed attrezzature l’operato dell’intero staff.

Francesco Catapano 1°pizzaiolo
Vincenzo Mollica aiuto pizzaiolo

Anche Valeria Marini si è fermata al ristorante pizzeria Lago Pineta di Walter Zana, dichiara che l’accoglienza l’ha fatta sentire come a casa sua e ha subito definito la pizza che ha mangiato “una pizza stellare”. Non è mancata la foto di rito con il personale

crostata di mele
strudel di mele

Sempre ancora rigorosamente fatto in casa è il dolce, non potevamo evitare l’assaggio dello strudel e della crostata, in entrambi l’elemento di spicco sono le mele della Val di Non, ancora una scelta coerente all’ utilizzo di prodotti italiani d.o.p.

aperitivo – spritz

Se poi non avete davvero appetito, potete sempre gustare un semplice spritz, ma occhio al panorama, qui è vista lago!

Leave a reply

Copyright © Associazione Mani D'oro 2020